Stile di vita, sport e prevenzione dell’obesità

Se ad un italiano è aumentata la circonferenza della vita, ma il peso non ha superato il 20 percento del peso ideale, è giunto il momento di riflettere su come prevenire l’obesità. Purtroppo, sono molte le persone che troppo tardi prestano attenzione allo stile di vita e le semplici misure per prevenire l’inizio dell’obesità in questo caso sono già insufficienti.

Come si sa, prevenire una malattia è assai più semplice che curarla, soprattutto se si tratta di una malattia così multifattoriale quale l’obesità. Per aumentare di peso non ci vuole molto tempo. Il trattamento dell’obesità invece può richiedere anni, decenni o tutta la vita.

Di anno in anno la situazione legata all’obesità peggiora sempre più, divenendo un problema non solo gli adulti ma anche per gli adolescenti e i bambini. La prevenzione dell’obesità nelle scuole italiane è in grado non solo di ridurre il numero di bambini che ne sono affetti, ma anche di migliorare lo stato di salute delle persone in età adulta.

  • In Italia si ricorre a diversi efficaci programmi di prevenzione dell’obesità.

Le cause dell’obesità sono diverse, per cui i programmi di prevenzione delle malattie devono tener conto di fattori quali:

Sesso e età
Cattiva alimentazione
Patologie endocrine
Fattori psico-emotivi
Predisposizione genetica
Assenza di attività fisica
Conseguenze dell’assunzione di farmaci

I fattori di cui sopra vanno tenuti presenti per un’efficace prevenzione o trattamento dell’obesità, sebbene l’unico modo per ridurre il peso sia quello di creare un deficit energetico nell’organismo.

Tale effetto può essere ottenuto in tre modi:

Aumentare il consumo di energie grazie all’attività fisica
Ridurre il consumo di energie che derivano dal cibo
Combinare entrambi i modi

Lo sport e un’equilibrata nutrizione sono ideali per prevenire l’obesità.

  • Un sano stile di vita consente agli italiani di fuoriuscire dal gruppo a maggior rischio per quanto riguarda una serie di malattie, tra cui la sindrome metabolica, malattie cardiache, ipertensione e malattie oncologiche.

Ogni italiano può aumentare il livello di attività fisica giornaliera, sebbene non tutti abbiano il tempo o il desiderio di praticare sport. Camminare 20-30 minuti al giorno è sufficiente per accelerare il metabolismo e aumentare la rapidità di bruciatura dei grassi.

A differenza dello sport, una dieta per prevenire l’obesità non richiede tempo e sforzi addizionali. Tali diete non rappresentano il motivo per rinunciare a piatti gustosi. Un approccio integrato alla scelta del cibo e al processo di loro preparazione assicurerà un cibo sano e saporito.

Alcune moderne diete italiane prevedono una significativa limitazione del consumo di carboidrati e grassi.

Ciò è esatto quando si tratta di carboidrati semplici e grassi non nocivi. Tuttavia, lo squilibrio di utili macroelementi è in grado di causare una fame costante e l’obesità.

Per prevenire l’obesità in qualsiasi fase della vita è ammissibile il consumo di un ragionevole quantitativo di diversi tipi di carboidrati complessi. Questi carboidrati comportano la saturazione dissolvendosi gradualmente nello stomaco, senza formare alcuna energia in eccesso.

Una dieta equilibrata e l’attività fisica non devono essere complesse, provocare disagi ed essere intese come una limitazione. In questo caso, le misure per la prevenzione dell’obesità saranno rappresentate dall’abituale stile di vita sano.