Obesità negli italiani adulti

Uno dei più seri problemi affrontati dalla maggior parte dei paesi del mondo è quello dell’obesità. Inoltre, così come negli altri paesi sviluppati, anche in Italia è in rapida crescita il numero degli italiani adulti affetti da obesità o in sovrappeso.

Secondo i dati del sistema di sorveglianza Passi, nel 2010 un italiano su quattro è affetto da obesità o sovrappeso. E il numero degli italiani obesi non fa che crescere di anno in anno.

Attualmente, la medicina considera l’obesità come una malattia metabolica cronica che colpisce tutte le età. Il suo sintomo è rappresentato dall’eccessivo accumulo di grasso nell’organismo. L’eccesso di grasso corporeo porta a numerose malattie, riducendo significativamente la qualità della vita.

Secondo quanto sostenuto dagli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la principale causa di sovrappeso e obesità negli adulti è rappresentata dallo squilibrio di calorie consumate e bruciate.

Ciò significa che una persona consuma più calorie di quanto ne abbia bisogno per il normale funzionamento dell’organismo. Le calorie in eccesso portano ad un malsano aumento di peso e ad un accumulo nell’organismo sotto forma di grasso.

Come fanno notare gli esperti, allo sviluppo dell’obesità negli italiani adulti contribuiscono i seguenti fattori:

  • eccesso di cibo consumato
  • predisposizione genetica
  • basso livello di attività fisica
  • assunzione a lungo termine di alcuni farmac

Va detto che in Italia gli uomini sono maggiormente propensi all’obesità rispetto alle donne. Inoltre, la diffusione dell’obesità tra la popolazione adulta italiana è aumentata contemporaneamente all’aumento dell’età della popolazione.

Tra gli italiani adulti in età superiore ai 50 anni, uno su due è affetto da obesità o è in sovrappeso. Sul numero complessivo di persone in età compresa tra i 18 e i 25 anni, solamente il 2,2% è affetto da obesità o è in sovrappeso. Allo stesso tempo, tra gli italiani più anziani in età compresa tra i 65 e i 75 anni, questo indice è del 15,8%.

Il problema dell’obesità allarma seriamente il Ministero della Salute in relazione  all’aumento dei costi per il trattamento dell’obesità e delle malattie che ne derivano.

Le malattie più diffuse causate dall’obesità sono quelle cardiovascolari e il diabete. In alcuni casi, le malattie causate dall’obesità possono essere asintomatiche, per cui lo stato di salute del paziente obeso inizia rapidamente a peggiorare.

Al fine di prevenire lo sviluppo di obesità, gli esperti raccomandano agli adulti obesi di rivedere la loro alimentazione e di passare ad una dieta equilibrata a basso contenuto calorico. Occorre ridurre il consumo di cibi grassi, fast food, bevande gassate zuccherate e alcoliche.

Va detto che l’obesità non rappresenta una condanna, e può e deve essere trattata a qualsiasi età. Cambiate il vostro stile di vita e iniziate a prendervi cura della vostra salute.

Fate più spesso esercizi fisici, camminate di più all’aria aperta e fate movimento. Rinunciate alle cattive abitudini e iniziate a condurre un sano stile di vita.